NEWS

Il primo Natale

nome-immagine

Un ladro maldestro che ruba opere religiose e un sacerdote pignolo che vuole comporre il presepe vivente perfetto. I due s’incontrano quando il primo, dopo aver adocchiato un bambin Gesù di valore, si propone come il San Giuseppe del presepe per intrufolarsi nella chiesa. Dopo il furto una corsa forsennata, un temporale in arrivo e come ogni film di Natale che si rispetti, una magia inaspettata che trasporta i due nell’anno zero, quando Maria sta per dare alla luce Gesù, in una notte illuminata dalla stella cometa a Betlemme. 

Ficarra e Picone, ci raccontano “Il Primo Natale” facendo i conti con la storia delle storie, marchiata dalla loro originalità. “Era una storia che avevamo in mente da molto tempo, ma volevamo raccontare il Natale per quello che è, il compleanno di Gesù, un fatto che tendiamo a dimenticare. Il film natalizio è un appuntamento importante per il pubblico e non volevamo fare il solito film con Babbo Natale e le renne, che seppur ci appassionano molto, ma noi cercavamo qualcosa di più originale”. I produttori de “Il Primo Natale” sottolineano la complessità logistica del film, girato tra Italia e Marocco, con un costo importante, 11 milioni di euro. Un budget che prevede alte aspettative di incasso, anche se Ficarra, nel suo stile ci scherza sopra. “Per quanto riguarda il botteghino, io il 25 e 26 dicembre vado a veder il mio film, poi se vuole venire anche Pinocchio va bene, basta che si metta di lato che con il naso non vedo bene”.

I due comici siciliani hanno sempre trattato tematiche di attualità. “Qui parliamo d’immigrazione, senza mai nominarla, ma volevamo fare anche un film che fosse sia laico che cristiano. In fondo la scelta di questi due che si trovano a dover salvare un bambino è un tema universale. Ci piace l’idea che lo spettatore dopo aver passato un paio di ore al cinema, esca ed abbia qualche cosa di cui parlare. Il film ripropone un meccanismo caro a tanto cinema comico, il viaggio indietro nel tempo. Spiega Picone: “lo hanno fatto tanti comici: Paolo Villaggio, Totò, Troisi e Benigni, Boldi e De Sica, “Ritorno al futuro”. Ci siamo divertiti molto, abbiamo fatto qualche citazione anche alle pellicole del passato, i cosiddetti sandaloni, che raccontavano l’epoca antica in un certo modo”. 

È la prima volta che Ficarra e Picone affrontano la sfida natalizia, ma siamo sicuri che lo loro comicità sincera e mai volgare possa conquistare nuovamente il pubblico.

Scheda film: Il primo Natale

  • Nazione: Italia
  • Anno: 2019
  • Genere: Commedia
  • Durata: 103'
  • Regia: Ficarra e Picone
  • Cast: Salvatore Ficarra, Valentino Picone, Massimo Popolizio